7.Ago | 2022

h 21:30 | 

  • Cantina Antichi Poderi
    Jerzu

Gola e altri pezzi brevi

VALERIO APREA

In mezzo al mare, interpretato da Valerio Aprea, è il primo monologo scritto da Mattia Torre, nel 2003. Nel 2012 è stato inserito da Dalai Editore nella raccolta omonima dei principali monologhi che Torre ha scritto di lì in seguito, ampliati nel 2019 per Mondadori e in audiolibro per Emons Edizioni. Tre di questi, Colpa di un altro, Yes i can e Gola, oltre a uno stralcio di In mezzo al mare, vengono proposti dallo stesso Aprea in un assolo spietato ed esilarante al tempo stesso, che fotografa un paese in balìa di una fame atavica, e votato inesorabilmente al raggiro, alla menzogna, al disperato inseguimento di un lusso sfrenato e delirante. Il tutto sulle musiche di Giuliano Taviani e Carmelo Travia composte per Figli, l’ultimo film scritto dall’autore.

legge Valerio Aprea
di Mattia Torre
Musiche diGiuliano Taviani e Carmelo Travia

Potrebbe interessarti anche

Festival dei Tacchi

XXV Edizione