10.Ago | 2021

h 21:30 | 

  • Cantina Antichi Poderi
    Jerzu

Il respiro del vento

MAURO MOU / SILVESTRO ZICCARDI / CADA DIE TEATRO

Vincitore del Festival Nazionale di Teatro Ragazzi di Padova Amici di Emanuele Luzzati

“Per aver rappresentato con pochi, puntuali e suggestivi elementi scenici, uno spettacolo armonioso e perfettamente bilanciato dal punto di vista narrativo, recitativo, dalle luci, del suono e del coinvolgimento del pubblico. Per la capacità di attingere da diverse tradizioni (berbera e sarda) e di avventurarsi in una esplorazione di archetipi sul coraggio, l’iniziazione, la perdita e il ritrovamento di sé stessi, l’amore che travalica i confini di tempo e di spazio regalandoci un messaggio di speranza, sempre attuale, anche per il futuro del Teatro. Per aver perseverato nella scelta di portare in scena alcune colorate espressioni e filastrocche della lingua sarda, che ha contribuito a rendere vivace un ritmo che ha la cadenza di un respiro e la potenza del vento”


C’era una volta un villaggio vicino a un grande lago, così limpido che sulla sua superficie potevi vedere galleggiare le nuvole, le foglie, le stelle e i sassi bianchi del fondo. Certe sere il cielo si rifletteva sull’acqua e colorava le case e i suoi abitanti d’azzurro e di blu. Ma un giorno smise di piovere e il lago si prosciugò. L’anziano del villaggio chiamò un ragazzo: “Guarda il cielo Alizar, il nostro lago ora è lassù, tu dovrai riportarlo quaggiù.” Alizar prima di partire andò dalla sua amata Mounia e sotto il Grande Albero si scambiarono una promessa d’amore.

Il respiro del vento è la storia del viaggio di Alizar che, cercando la pioggia per il suo Popolo, pian piano perse sé stesso, e di Mounia che lo ritrovò, seguendo il suo respiro.

55 min

di e conMauro Mou e Silvestro Ziccardi
luci e suonoMatteo Sanna
musiche originaliMauro Mou, Matteo Sanna, Silvestro Ziccardi
contributo realizzazione canzoniAndrea Serra
realizzazioni sceneMatteo Sanna, Silvestro Ziccardi
regia, collaborazione alla drammaturgiaAlessandro Lay
organizzazione Tatiana Floris
Grazie amiliano Biffi, Cristina Carta, Santina Carta, Emanuele Cioglia, Mario Madeddu, Francesca Pani, Pierpaolo Piludu, Marilena Pittiu, Ilaria Porcu, Cristina Serra

Potrebbe interessarti anche

Festival dei Tacchi

XXV Edizione