EDIZIONE 2008

9° Festival dei Tacchi

a Jerzu e Ulassai dal 2 al 10 Agosto 2008

Il programma

3 Ago

3 Agosto 2008 ⋅ h 16:30

Piazza Barigau
Ulassai

Pedrigheddu

CADA DIE TEATRO

La storia è sempre quella: ovunque ci sia della gente che vuole vivere tranquilla e in santa pace, senza fare del male a nessuno, arriva qualcuno che decide di sfruttarla senza pietà solo perché lui è grande, grosso, ricco e prepotente. La nostra fiaba racconta che non tanto tempo fa, in un paesino della Sardegna circondato dai monti, viveva un grande orco-porco malnato, arrogante, puzzolente e molto, molto vanitoso che era diventato il padro...

4 Ago

4 Agosto 2008 ⋅ h 22:00

Istituto d' Istruzione Superiore "Armando Businco"
Jerzu

Amleto

TEATRO MINIMO

in fase di aggiornamento...

5 Ago

5 Agosto 2008 ⋅ h 22:00

Istituto d' Istruzione Superiore "Armando Businco"
Jerzu

Una via Crucis

ROSSOLEVANTE

in fase di aggiornamento...

Gli ospiti

Roberto Anglisani

Daniele Barbieri

Giancarlo Biffi

Fabio Biondi

Cada Die Teatro

Ruben Chaviano

Compagnia Katzenmacher

Cuori di Panna Smontata

eVenti Verticali

Piergiorgio Giacchè

Alessandro Mascia

Mauro Mou

Giuliana Musso

Pierpaolo Piludu

Rossolevante

Alfonso Santagata

Teatro Club Udine

Teatro del sottosuolo

Teatro Minimo

Silvestro Ziccardi

I laboratori

Archivio in allestimento

Immersi nel Festival

Con l’obiettivo di radicare sempre di più le relazioni con luoghi e abitanti dei territori ospitanti, e di unire l’esperienza teatrale con un’immersione nella natura incontaminata dei Tacchi d’Ogliastra, gli spettatori potranno scegliere di partecipare al corso di yoga, alle escursioni e alle visite guidate nel territorio.

In collaborazione con Forestas, ci sarà la tradizionale giornata di “Puliamo il bosco” e la “Caccia al tesoro” immersi nella vegetazione del bosco di Sant’Antonio a Jerzu.

I luoghi del Festival

Il Festival dei Tacchi si svolge negli affascinanti panorami dei Tacchi d’Ogliastra, tra i comuni di Jerzu e Ulassai, in dieci differenti spazi scenici. In questo spazio, nell’unione tra l’arte della narrazione e la scoperta di luoghi, profumi e colori di un territorio prezioso e autentico, si sviluppano radici salde per la tutela di un territorio da vivere  e da preservare in tutta la sua bellezza.

Storie dai Tacchi