Giovanni Carroni

Nuoro, 25 giugno 1958
è un attore, scrittore e regista italiano.
Studia recitazione, mimo, canto e teatro-danza presso la scuola di teatro “Roy Hart Theatre”, in Lasalle, nel sud della Francia. Si perfeziona inoltre a Granada e Madrid. Fonda a Nuoro nel 1988 la compagnia Bocheteatro, della quale è direttore artistico e regista. È attore e regista di teatro, cinema, televisione e conduttore radiofonico. Per il teatro debutta nel 1988 con un suo monologo dal titolo nuorese Intro (dentro), tratto da Non si sa come di Luigi Pirandello e Oppio e altre storie di Géza Csáth.

Lavora per tanti anni col regista Marco Gagliardo, che lo dirigerà in molti spettacoli, tra cui L’uomo irrisolto di Roberto Cavosi, Udienza di Václav Havel, Il condannato a morte di Jean Genet, La zappatera prodigiosa e Lamento per Ignazio Sanchez Mejias di Federico García Lorca e La notte poco prima della foresta di Bernard-Marie Koltès. Lavora anche con il regista genovese Marco Parodi, col quale è protagonista nello spettacolo Bachisio Spanu – Epopea di un contadino alla Grande Guerra, La tragedia di un personaggio di Luigi Pirandello e in diversi allestimenti teatrali per Sa die e sa Sardigna. È protagonista in Emigranti di Sławomir Mrożek, per la regia di Maria Maglietta.

È inoltre attore protagonista per la cooperativa Teatro di Sardegna in Nina, o il paese del vento di Grazia Deledda, regia di Orlando Forioso, Una famiglia per Giacomo di Paolo Puppa da Giuseppe Dessì, per la regia di Guido De Monticelli e in Paska Devaddis di Michelangelo Pira, regia di Theodoros Terzopoulus. Con il drammaturgo Paolo Puppa mette in scena Il muro incinto, che racconta la vita dello scultore sardo Costantino Nivola. Altri spettacoli da lui interpretati e curati sono: Triste rondine maschio di Manuel Puig, Sos sinnos di Michelangelo Pira, Perlasca l’impostore sulla vita di Giorgio Perlasca, Eleonora d’Arborea di Giuseppe Dessì, Hikmet di Nazım Hikmet e Cristolu – Vita di un frate bandito di Salvatore Niffoi. Nel 2017 vince il premio UBU con lo spettacolo “Macbettu” per la regia di Alessandro Serra. È in scena nel ruolo di Banquo e cura la traduzione del testo in lingua sarda.

  • 2007
  • 2010
  • 2017

Nessun evento in programma

Eventi in programma

No results found.

Eventi in archivio

3 Ago

3 Agosto 2017 ⋅ h 21:30

Piazza Barigau
Ulassai

Su muru prinzu

GIOVANNI CARRONI / BOCHETEATRO

Ovvero Costantino Nivola in scena “il muro panciuto della casa nascondeva sempre un tesoro, il pane piatto e sottile che si gonfiava al calore del forno, promessa che la nostra fame sarebbe stata appagata per sempre. Allo stesso modo la donna incinta nasconde nel suo grembo il segreto d’un figlio meraviglioso”. Costantino Nivola si racconta attraverso il ciclo vitale delle stagioni. Lo spettacolo tocca una forma ontologica della memoria. L...

9 Ago

9 Agosto 2010 ⋅ h 19:30

Museo etnografico
Jerzu

Cuore nero

GIOVANNI CARRONI

ore 19.30 Museo Etnografico Cuore nero...

8 Ago

8 Agosto 2007 ⋅ h 21:30

Stazione dell'Arte
Ulassai

Mialinu e Crapinu

GIOVANNI CARRONI / GAVINO MURGIA

in fase di aggiornamento...

4 Ago

4 Agosto 2004 ⋅ h 21:30

Cantina Antichi Poderi
Jerzu

Emigranti.

BOCHETEATRO

La storia si svolge in un sottoscala, in uno spazio scenico angusto. I due emigrati, durante la notte dell'ultimo dell'anno, raccontano le loro storie di solitudini e di lotte in un paese straniero. Storia capace di regalare forti emozioni, di far ridere e commuovere allo stesso tempo il pubblico. In una città straniera, AA un intellettuale disilluso, partito dal suo paese per sfuggire condizionamenti di un regime oppressivo, e XX un proletar...

Festival dei Tacchi

XXV Edizione