Bevano Est

BEVANO è uno dei pochi fiumi che nasce ai piedi delle colline romagnole, accoglie a sé le acque di tanti fossi e torrenti, arriva al mare sfociando in una zona costiera ancora incontaminata.

BEVANO EST è un’area di servizio sull’autostrada, rappresenta l’idea del “non luogo”, un posto quasi fuori dalla realtà, dove s’incontrano e si sfiorano materiali umani di ogni genere.

Bevano Est è un progetto musicale che pulsa dal 1991 e attraverso l’uso di strumenti acustici e della tradizione, propone un mischio di sonorità, ritmi e melodie, catalizzate dal semplice desiderio di comunicare un modo originale e riconoscibile che traversa le consuetudini. Non c’è necessità di un’appartenenza stilistica ma l’orgoglio di affermare un’individualità consapevole, curiosa ed accogliente.

La loro musica è suonata con l’anima e con il corpo, con la dolcezza e con la rabbia, con la gioia e la malinconia.

La loro musica è semplicemente ….musica.

Bevano Est si forma nel 1991all’interno della scuola di Musica Popolare di Forlimpopoli come progetto di studio della musica popolare condotto dal Maestro Riccardo Tesi. Da subito l’attenzione viene rivolta ad una musica della tradizione ampia e trasversale senza porsi il problema di una riproposizione filologica e specifica di un’area, nasce cosi un metodo di lavoro che osa accostamenti di melodie e di ritmi in una fusione di generi che crea uno stile originale e riconoscibile.

www.bevanoest.com/

  • 2019

Nessun evento in programma

Eventi in programma

No results found.

Eventi in archivio

5 Ago

5 Agosto 2019 ⋅ h 21:30

Taquisara
Gairo

Preludi all’amore

Luigi D'Elia / Bevano Est

C’è una stagione che l’erba profuma di sera, i piedi vogliono stare scalzi, la notte promette un tremito. In quella stagione all’orizzonte, se socchiudi un poco gli occhi, puoi scorgere una sfumatura, una nebbiolina, ma più leggera, una linea, densa. Quella è la linea delle storie, una foschia sottile che porta memorie, voci, carezze. Accade che quando ti investa tu ti possa ritrovare nudo, lì, sospeso… e poi, e poi è subito sera. C...

Festival dei Tacchi

XXV Edizione